Crea sito

Il Vampiro di Gorbals

by morettafra on set.13, 2011, under Vampiri

Gorbals,Glasgow

23 Settembre 1954.Alex Deeprose commissario di polizia ricevette una chiamata da Glasgow che riguardava il locale cimitero di Gorbals.Aspettandosi l’ennesimo caso di vandalismo il commissario si avviò stancamente alla necropoli per trovarsi invece di fronte ad uno spettacolo assurdo.Un centinaio di bambini al di sotto dei 14 anni pattugliavano il cimitero,alcuni armati di coltello e rasoio.Interrogati sul perchè di un simile comportamento risposero che davano la caccia ad un vampiro alto 7 piedi con i denti di ferro che aveva già catturato e mangiato due bambini.Così inizio uno dei più singolari casi di panico collettivo della storia inglese.

Il cimitero di Gorbals

Nonostante gli ammonimenti della polizia i ragazzini tornarono a pattugliare per altre notti il cimitero,mentre i loro genitori si preoccupavano ceracando di capire cosa ci fosse di vero in quella storia.La stampa ovviamente si interessò al caso e intervistò anche alcuni insegnanti dei ragazzi,che dismisero tutto come una ridicola leggenda urbana.Leggenda Urbana o no il caso fù preso molto seriamente dal governo,che accettando la tesi che la colpa fosse dei fumetti Horror di origine americana come “Tales from the Crypt” e “Dark Misteries” arrivano ad emanare il Children and Young person Harmful pubblications 1955 che di fatto proibiva la pubblicazione di fumetti e riviste che ritraevano episodi di natura repulsiva.Ma i fumetti erano veramente da biasimare per questo episodio?Oppure l’origine risiedeva in altri fattori?Ronnie Sanderson che all’epoca aveva otto anni ed era uno dei bambini coinvolti nell’episodio del cimitero racconta ad esempio che tutto iniziò come un pettegolezzo scolastico (del quale per inciso non esistono prove a suffragio,i due bambini mangiati dal vampiro non esistevano) che finì con l’ingrandirsi sempre di più fino a suggestionare i locali.Un altro degli aspiranti vampire hunters Tam Smith ricorda come addirittura i genitori usassero come  spauracchio per mettere in riga i discoli un misterioso uomo di ferro.Anche numerosi accademici trovarono ridicola l’idea che fossero stati i fumetti a scatenare il panico,facendo notare come un uomo dai denti di ferro fosse presente anche in alcune filastrocche del posto.L’esperto di fumetti Barry Forshaw fece inoltre notare che in nessuno dei fumetti incrimanti erano presenti vampiri dai denti di ferro e che la presenza di pubblicazioni Horror nella zona era talmente rara che l’ipotesi che un bambino ne avesse letto uno era plausibile quanto il ritrovamento del Sacro Graal.Inutile dire che all’epoca la stampa non ascoltò queste ragionevoli obiezioni,preferendo invece puntare sul sensazionalismo.E rendendo celebre questo assurdo caso di iseria collettiva.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • Blogplay
:

6 Comments for this entry

Creare blog